Utilità del Propofol per il controllo del dolore grave nei pazienti oncologici pediatrici in fase terminale


Medici del Children’s Hospital and Clinics of Minnesota, negli Stati Uniti, hanno descritto l’impiego del Propofol ( Diprivan ) per il controllo del dolore nei pazienti in età pediatrica con tumore in fase terminale.

Tutti i pazienti presentavano grave dolore e agitazione non ben controllati dalla continua infusione di oppioidi e di benzodiazepine.

Dopo aver iniziato il trattamento con Propofol, la maggior parte dei pazienti ha presentato una stabilizzazione temporanea del dosaggio degli oppioidi e miglioramento soggettivo nel controllo del dolore, aumento dell’attenzione e migliorata capacità di interazione.

Le infusioni di Propofol sono continuate fino alla morte nella maggior parte dei pazienti.

Due pazienti hanno ricevuto le infusioni di Propofol a casa.

Per un ottimale controllo del dolore, in 6 pazienti è stato necessario aumentare gli oppioidi ed in tutti il Propofol.

Gli effetti indesiderati osservati sono stati: agitazione in 5 pazienti, allucinazioni in 2, controllabili con l’impiego di benzodiazepine.
Un paziente ha sviluppato una forma grave di tetania, che ha richiesto l’interruzione di Propofol, che è stato successivamente ri-somministrato a più bassi dosaggi con una benzodiazepina come adiuvante.

Secondo gli Autori, il Propofol è un farmaco utile e tollerato nel trattamento del dolore nei pazienti oncologici pediatrici in fase terminale. ( Xagena2006 )

Hooke MC et al, J Pediatr Oncol Nurs 2007; 24: 29-34


Onco2006 Farma2006

← Torna inietro

Specialità ( Italian version )