Rischio cardiovascolare con farmaci antinfiammatori non-steroidei

Questa revisione sistematica aggiornata di studi farmaco-epidemiologici sul rischio cardiovascolare dei FANS è ampiamente correlata a diverse meta-analisi di studi randomizzati controllati. Essa contribuisce ad apportare nuove informazioni su alcuni farmaci familiari e fornisce dati... [Leggi]

L’antinfiammatorio Diclofenac è associato a un rischio di eventi cardiovascolari simile a quello degli inibitori Cox-2

L'Agenzia europea dei medicinali ( EMA ) ha completato una revisione delle informazioni recentemente pubblicate sulla sicurezza cardiovascolare dei farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) e ha concluso che le ultime evidenze hanno mostrato un consistente aumento, seppur piccolo, del... [Leggi]

Rischio cardiovascolare associato all’impiego dei FANS

I farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) possono aumentare il rischio individuale per reazioni avverse cardiovascolari.Una meta-analisi, effettuata da ricercatori dell'Università di Berna in Svizzera, ha preso in esame la sicurezza cardiovascolare di sette FANS:... [Leggi]

L’uso di FANS a breve termine aumenta il rischio cardiovascolare nei pazienti con un precedente infarto miocardico

Un trattamento di breve durata con farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) è associato ad un aumentato rischio di morte e di infarto miocardico in persone con un precedente infarto miocardico. Sulla base di questi risultati, non appare esserci una finestra... [Leggi]

L'uso di Ibuprofene riduce il rischio di malattia di Parkinson

La neuroinfiammazione può contribuire alla patogenesi della malattia di Parkinson. In precedenti studi epidemiologici, l’uso di farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) in generale, e forse l’Ibuprofene ( Brufen ) in particolare, ha dimostrato di essere correlato a... [Leggi]

L’antinfiammatorio Ibuprofene associato a più basso rischio di malattia di Parkinson

L'uso dell’Ibuprofene ( Brufen ), ma non di altri antinfiammatori-analgesici, è associato ad un minor rischio di malattia di Parkinson.I ricercatori del Brigham and Women's Hospital e Harvard Medical School, a Boston, Massachusetts ( Stati Uniti ), hanno utilizzato... [Leggi]

Il rischio di malattia di Parkinson appare essere ridotto dal antinfiammatorio Ibuprofene

Una nuova ricerca ha indicato che l’antinfiammatorio Ibuprofene ( Brufen ) può offrire protezione contro lo sviluppo della malattia di Parkinson. Lo studio è pubblicato su Neurology, la rivista medica dell'American Academy of Neurology. La malattia di... [Leggi]

Il Naprossene è l’antinfiammatorio più sicuro riguardo al rischio cardiovascolare

Alcuni farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) sono associati, in modo significativo, a più alti rischi di morte per cause cardiache tra le persone sane.Cardiologi del Gentofte University Hospital a Hellrup, in Danimarca, hanno messo a confronto soggetti sani a... [Leggi]

Tendinite: trattamento topico

La tendinite è un’infiammazione o irritazione di un tendine, il cui sintomo principale è il dolore. La tendinite può interessare qualsiasi tendine, ma le sedi più colpite sono l’articolazione della spalla, del polso dell’anca e della... [Leggi]

Aumento di mortalità e morbidità cardiovascolare in assciazione all’uso di farmaci antinfiammatori non-steroidei nella insufficienza cardiaca cronica

Un numero sempre crescente di prove indica che il rischio cardiovascolare è associato all’uso di farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ), in particolare nei pazienti con malattia cardiovascolare.Uno studio ha valutato il rischio di morte e di... [Leggi]

Farmaci antinfiammatori: problemi di sicurezza

Dopo il caso Vioxx ( Rofecoxib ), i farmaci antinfiammatori sono al centro di particolare attenzione da parte delle Autorità regolatorie internazionali per il possibile presentarsi di gravi effetti indesiderati.Nel 2007 l’Agenzia del farmaco irlandese ha disposto... [Leggi]

Farmaci per l’emicrania

L’emicrania è un tipo di cefalea tra le più comuni, assieme alla cefalea muscolo-tensiva a alla cefalea a grappolo.Circa il 17% delle donne e il 6% degli uomini adulti ne soffrono ma può colpire anche i bambini.L’emicrania inizia generalmente... [Leggi]

Farmaci antinfiammatori non-steroidei: l’uso regolare pre-diagnosi riduce la mortalità nelle donne con tumore colorettale

L'uso dei farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) è risultato associato a una diminuzione del rischio di tumore colorettale.Tuttavia gli effetti di questi farmaci sugli esiti clinici dopo diagnosi di tumore del colon e retto non sono ben definiti.Un gruppo... [Leggi]

Trattamento acuto della emicrania: efficacia di Ibuprofene a basso dosaggio

I farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ), come Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) e Ibuprofene ( Brufen ) hanno mostrato di essere efficaci nel trattamento dell’emicrania.E’ stata compiuta una revisione sistematica ed una meta-analisi, con... [Leggi]

Dolore osteoarticolare: sollievo con i farmaci antinfiammatori

La patologia ostoarticolare è uno stato infiammatorio che interessa le articolazioni, e che si manifesta con dolore e gonfiore.L’osteoartrosi è la forma più comune di malattia articolare; è caratterizzata da perdita progressiva della... [Leggi]

Grave mialgia associata al trattamento con Adalimumab in un paziente con malattia di Crohn

Un caso di grave mialgia, associato ad Adalimumab ( Humira ), è stato riportato in un paziente con malattia di Crohn.Ad una donna di 44 anni è stata diagnosticata la malattia di Crohn ileocecale con lesioni di fistula perianale.La donna è stata... [Leggi]

Dolori muscolari e trattamento con farmaci antinfiammatori

I dolori muscolari, detti mialgie, sono dolori molto comuni che possono coinvolgere più di un muscolo.Il dolore muscolare può essere associato a tensione, a stress o, molto frequentemente, ad uno sforzo fisico eccessivo. In questo caso il dolore inizia durante o... [Leggi]

Dismenorrea, uno dei più comuni disturbi del ciclo mestruale

Con il termine dismenorrea s’intende una serie di dolori specifici che compaiono durante il ciclo mestruale.Circa tre quarti delle donne con dismenorrea soffrono di dismenorrea primaria, le cui cause non sono esattamente identificate. La restante parte soffre invece di... [Leggi]

Lombalgia: trattamento con antinfiammatori

Per lombalgia ( mal di schiena ) si intende il dolore che colpisce la regione sacrale e lombare. Si tratta di un disturbo molto comune.Le possibili cause alla base della lombalgia sono: sforzo eccessivo, traumi, stress, oppure patologie cronico degenerative.Le... [Leggi]

Strappo muscolare: rottura di alcune fibre muscolari

Lo strappo muscolare è una lesione di una certa gravità che consiste nella rottura di alcune fibre del muscolo.La sensazione di dolore inizialmente lieve, aumenta fino a rendere impossibile il movimento. Lo strappo muscolare si verifica in seguito a sforzi improvvisi o... [Leggi]

Mestruazioni dolorose: quali farmaci utilizzare ?

La mestruazione dolorosa ( dismenorrea ) è un disturbo che compare 1-2 anni dopo la prima mestruazione in circa l’80% delle donne.Il disturbo è limitato generalmente ai primi due giorni del ciclo e si manifesta con dolore addominale anche intenso, mal di schiena,... [Leggi]

Otite esterna ed otite media acuta

L’otite è un’infiammazione dell’orecchio medio o esterno che si manifesta con mal d’orecchio ed ipoacusia. Oltre ai sintomi principali l’otite può essere associata anche a febbre, brividi, nausea e vomito.L’otite può... [Leggi]

Emicrania: trattamento

L’emicrania è una patologia piuttosto diffusa; circa il 17% delle donne ed il 6% degli uomini adulti ne soffrono, ma può colpire anche i bambini.L’emicrania inizia generalmente nell’infanzia, nell’adolescenza o nella prima età adulta e... [Leggi]

Mal di denti: come lenire il dolore

Il mal di denti può essere associato ad infiammazione dei tessuti duri del dente, provocata ad esempio da una carie, oppure da altre affezioni odontoiatriche di varia natura ( gengivite, pulpite, ascesso ).In caso di carie, il dolore sopraggiunge quando si ha un... [Leggi]

Trattamento delle cefalee primarie

La cefalea primaria rappresenta una patologia vera e propria, provocata da cause spesso non ben identificabili e di natura molto variabile tra loro.Appartengono al gruppo delle cefalee primarie i seguenti sottogruppi: l’emicrania, la cefalea di tipo censivo, la cefalea a... [Leggi]

Farmaci antinfiammatori: quale scegliere

Il capostipite dei farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) è l’Aspirina, sintetizzata alla fine del secolo XIX.Per molto tempo l’Acido Acetilsalicilico, principio attivo dell’Aspirina, è stato impiegato come analgesico, antiflogistico ed... [Leggi]

Malattie da raffreddamento: terapia

Le malattie da raffreddamento comprendono un insieme di disturbi che colpiscono il sistema respiratorio, molto spesso di origine virale e caratterizzate da un’elevata contagiosità. Tra le patologie più diffuse, soprattutto nella stagione invernale, si trovano il... [Leggi]

Farmaci antinfiammatori diversi dall’Acido Acetilsalicilico, inibitori della cicloossigenasi-2 e rischio di ictus

Le informazioni riguardo alla sicurezza cerebrovascolare degli inibitori della cicloossigenasi 2 ( coxib ) e dei farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) non-inibitori della cicloossigenasi sono limitate.E’ stato condotto uno studio per determinare se specifici... [Leggi]

Effetti protettivi dei farmaci antinfiammatori sullo sviluppo della malattia di Alzheimer

I farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) potrebbero avere un effetto protettivo contro la malattia di Alzheimer, ma gli studi osservazionali e clinici offrono risultati contrastanti.Gli studi disponibili sono stati relativamente brevi e di piccole dimensioni.Un... [Leggi]

Cancro del seno: l’uso dei farmaci antinfiammatori non-steroidei associato a ridotto rischio di tumore

Il tumore del seno è una delle principali cause di morte tra le donne. L’uso di farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) potrebbe essere associato a un ridotto rischio di tumore mammario, ma i risultati di studi che hanno valutato questa associazione non sono... [Leggi]

Farmaci antinfiammatori: profilo di sicurezza

I farmaci antiinfiammatori non steroidei ( FANS ) e gli inibitori COX-2 ( coxib) possono causare tossicità gastrointestinale e tossicità cardiovascolare. Gli studi clinici ed i dati epidemiologici hanno fornito importanti infomazioni sul livello di rischio con i... [Leggi]

Ibuprofene nel trattamento del dolore acuto nei bambini con trauma muscoloscheletrico

L’obiettivo di uno studio condotto da Ricercatori canadesi è stato quello di determinare quale dei 3 farmaci analgesici, Acetaminofene ( noto ache come Paracetamolo; Tachipirina ), Ibuprofene ( Brufen... [Leggi]

Indometacina e Rofecoxib associati ad un maggior rischio di insufficienza cardiaca ricorrente nei pazienti anziani

E’ stato dimostrato che i farmaci antinfiammatori non steroidei ( FANS ) aumentano il rischio di insufficienza cardiaca congestizia, rispetto al Celecoxib ( Celebrex ). Tuttavia la grandezza del... [Leggi]

Rischio di epatotossicità con l’inibitore selettivo Cox-2 Prexige

In Nuova Zelanda, su indicazione di MedSafe, Novartis ha inviato una Dear Letter, in cui si informano gli Health Care Professional dei gravi effetti indesiderati, osservati in modo particolare con l’uso cronico di dosaggi superiori ai 100 mg di Prexige.Prexige, il cui... [Leggi]

La Commissione Europea ha approvato Aclasta nel trattamento 1 volta/anno dell’osteoporosi postmenopausale

Aclasta ( Acido Zoledronico 5 mg ) ha ricevuto l’approvazione dell’Unione Europea come primo trattamento una volta all’anno per le donne con osteoporosi postmenopausale.L’approvazione in Europa segue la recente approvazione negli Stati Uniti, dove... [Leggi]

Guida alla terapia medica

DiabeteSteven Nissen della Cleveland Clinic ( Stati Uniti ) ha compiuto una meta-analisi di studi clinici ed è giunto alla conclusione che il Rosiglitazone ( Avandia ) potrebbe essere associato ad un più alto rischio di infarto miocardico. L’FDA... [Leggi]

Rischio trombotico dopo assunzione di farmaci antinfiammatori

L’impiego degli inibitori selettivi COX-2 è associato ad un aumento di 1.4 volte il rischio di infarto miocardico, ictus o morte vascolare rispetto al placebo. Anche il Diclofenac (... [Leggi]

I farmaci antinfiammatori possono aumentare la mortalità fra i pazienti con infarto miocardico

Uno studio effettuato in Danimarca ha riscontrato un aumento della mortalità tra i pazienti con infarto miocardico che assumono gli inibitori selettivi COX-2 a qualsiasi dosaggio, o alti dosaggi dei FANS (... [Leggi]

Rischio cardiovascolare per due farmaci antinfiammatori: Rofecoxib e Diclofenac

Ricercatori del Newcastle Mater Hospital, a Waratah in Australia, hanno compiuto una revisione sistematica ed una meta-analisi degli studi osservazionali controllati con l’obiettivo di confrontare i rischi... [Leggi]

Rischio cardiovascolare con Rofecoxib e con altri farmaci antinfiammatori

La scarsa sicurezza cardiovascolare del Rofecoxib ( Vioxx ) fu evidenziata dalla stessa FDA, quando Merck presentò nel 1998 la domanda per l’approvazione alla commercializzazione. Negli studi... [Leggi]

Aumentata mortalità tra i pazienti infartuati che assumono antinfiammatori

I pazienti che sono sopravvissuti ad un infarto miocardico, che assumono gli inibitori selettivi della cicloossigenasi 2 ( COX-2 ) oppure farmaci antinfiammatori non steroidei ( FANS ) ad alto dosaggio sono a... [Leggi]

Rischio di morte o di reinfarto dopo impiego degli inibitori selettivi COX-2 e dei FANS non selettivi ad alto dosaggio dopo IMA

Gli inibitori selettivi COX-2 ed altri farmaci antinfiammatori non steroidei ( FANS ) sono stati associati ad un aumentato rischio cardiovascolare. Tuttavia, il rischio nei pazienti con nota malattia... [Leggi]

L’effetto antiaggregante della Aspirina può essere ridotto dal concomitante impiego di Ibuprofene

L’antinfiammatorio Ibuprofene ( Brufen / Moment ) può interferire con l’effetto antiaggregante dell’Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) a basso dosaggio ( 81mg/die ), rendendo... [Leggi]

Florinef nella malattia di Addison

Florinef compresse contiene Fludrocortisone, che appartiene ad un gruppo di farmaci conosciuti come farmaci steroidei.Florinef compresse è utilizzato per sostituire gli ormoni normalmente prodotti dalle ghiandole surrenali. Florinef compresse è utilizzato... [Leggi]

I farmaci antinfiammatori associati a rischio di infarto miocardico

Uno studio compiuto da Julia Hippisley-Cox dell’University Park di Nottingham ( UK ) ha valutato il rischio comparativo di infarto miocardico dopo assunzione degli inibitori COX-2 e di altri farmaci... [Leggi]

Ibuprofene e sindrome di Stevens-Johnson

La sindrome di Stevens-Johnson è un rash che interessa sia la cute che le mucose.Nella maggioranza dei casi la sindrome è causata dall’esposizione ai farmaci.Si... [Leggi]

L’assunzione di farmaci antinfiammatori dopo un infarto miocardico aumenta il rischio di morte

Uno studio, compiuto presso il Bispebjerg University Hospital a Copenhagen in Danimarca, ha dimostrato che assumere farmaci antinfiammatori non steroidei ( FANS ) o inibitori selettivi COX-2, con l’eccezione... [Leggi]

Alto rischio di morte per i pazienti con infarto miocardico che assumono i FANS, ed in particolare gli inibitori COX-2

Gli inibitori COX-2, Rofecoxib ( Vioxx ) e Celecoxib ( Celebrex ), aumentano in modo significativo il rischio di morte tra i pazienti colpiti da infarto miocardico. Lo studio compiuto da Ricercatori... [Leggi]

L’Ibuprofene sembra ritardare o prevenire la malattia di Parkinson

Uno studio, coordinato da Alberto Ascherio dell’Harvard School of Public Health, ha valutato se l’impiego di farmaci antinfiammatori non steroidei ( FANS ) fosse associato ad un più basso... [Leggi]

Nei pazienti con infarto miocardico che assumono Acido Acetilsalicilico l’aggiunta di un altro FANS non produce effetti cardioprotettivi aggiuntivi

Uno studio condotto dai Ricercatori dell’University of Pennsylvania School of Medicine a Filadelfia ha esaminato se i farmaci antinfiammatori non steroidei ( FANS , diversi dall’Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ), fossero in grado di ridurre il rischio di infarto... [Leggi]

Patologia infiammatoria vaginale: Ibuprofene

Il razionale d'impiego dell’Ibuprofene ( Brufen ), un’antinfiammatorio non-steroideo ( FANS ), nella patologia infiammatoria vaginale risiede in alcune sue caratteristiche peculiari.Oltre ad avere spiccate proprietà antipiretiche ed analgesiche, in alcuni studi in vitro... [Leggi]

Studio IPSO: Ibuprofene superiore al Paracetamolo nell’osteoartrosi

Lo studio IPSO ha confrontato l’efficacia analgesica di singole e multiple dosi di Ibuprofene ( Brufen ) con quella del Paracetamolo ( Tachipirina ), noto anche con il nome di Acetaminofene, nel trattamento... [Leggi]

L’Ibuprofene sembra interferire con l’effetto cardioprotettivo dell’Aspirina

I Ricercatori del Department of Clinical Pharmacology and Therapeutics del Ninewells Hospital di Dundee , in Gran Bretagna , hanno valutato se i pazienti con malattia cardiovascolare nota e che assumevano Aspirina a basso dosaggio ed Ibuprofene presentassero un aumento del rischio di morte... [Leggi]

L’Ibuprofene sembra interferire con l’effetto cardioprotettivo dell’Aspirina

I Ricercatori del Department of Clinical Pharmacology and Therapeutics del Ninewells Hospital di Dundee , in Gran Bretagna , hanno valutato se i pazienti con malattia cardiovascolare nota e che assumevano Aspirina a basso dosaggio ed Ibuprofene presentassero un aumento del rischio di morte... [Leggi]

Farmaci antinfiammatori non steroidei e rischio di grave coronaropatia

I FANS ( farmaci antinfiammatori non steroidei ) hanno azioni complesse, che si possono tradurre nella prevenzione o nella promozione della malattia coronarica. Il confronto tra Rofecoxib ( Vioxx ), un inibitore selettivo Cox-2, ed il Naprossene ( Synflex ) ha mostrato una... [Leggi]

Avvertenze riguardo all’assunzione del Celebrex

Il Celecoxib ( Celebrex ) è un inibitore selettivo della ciclossigenasi 2 (Cox-2), impiegato nel trattamento cronico dell’osteoartrosi e dell’artrite reumatoide negli adulti. Alla fine di maggio la casa produttrice del Celebrex d’intesa con l’Health Canada, ha inviato ai... [Leggi]

Gli inibitori selettivi Cox-2 associati a rischio di eventi cardiovascolari

Nel corso di una ricerca compiuta su MEDLINE sono stati selezionati due grandi trial clinici, lo studio VIGOR e lo studio CLASS, e due più piccoli di circa 1.000 pazienti ciascuno. Lo studio VIGOR ( Vioxx Gastrointestinal Outcomes Research Study ), studio in doppio cieco,... [Leggi]