Terapia antiretrovirale di prima linea con inibitore proteasico versus inibitore non-nucleosidico della trascrittasi inversa e passaggio a più alta versus bassa carica virale in bambini infettati da HIV

I bambini con HIV rimangono in terapia antiretrovirale più a lungo degli adulti e quindi la durata della terapia antiretrovirale di prima linea e la tempistica del passaggio a quella di seconda linea sono domande chiave.Uno studio ha valutato l’esito a lungo... [Leggi]

Eviplera, una combinazione di Emtricitabina, Rilpivirina e Tenofovir disoproxil, nel trattamento dei pazienti adulti con infezione da HIV-1

Eviplera è un farmaco contenente i principi attivi Emtricitabina ( 200 mg ), rilpivirina ( 25 mg ) e tenofovir disoproxil ( 245 mg ); trova indicazione nel trattamento di pazienti adulti con infezione da HIV-1 ( virus dell'immunodeficienza umana di tipo 1 ), un virus che provoca la... [Leggi]

Nevirapina versus Lopinavir potenziato con Ritonavir per bambini con infezione da HIV

La terapia antiretrovirale basata su Nevirapina [ Viramune ] è il principale ( e spesso l‘unico ) regime disponibile per bambini che vivono in contesti con risorse limitate.La resistenza a Nevirapina dopo l’esposizione al farmaco per la prevenzione della... [Leggi]

Viread per il trattamento di bambini ed adolescenti con infezione da HIV-1 e per il trattamento di adolescenti affetti da epatite B cronica, approvato nell’Unione Europea

Gilead Sciences ha annunciato che la Commissione Europea ha rilasciato l'autorizzazione alla commercializzazione del farmaco a somministrazione monogiornaliera Viread ( Tenofovir disoproxil fumarato ) per due nuove indicazioni d'uso. La prima nuova indicazione consente l'uso di Viread in... [Leggi]

Zerit associato a effetti indesiderati potenzialmente gravi: restrizione della indicazione terapeutica

L’indicazione terapeutica della Stavudina ( Zerit capsule rigide e polvere per soluzione orale ) ha subito delle restrizioni ad opera delle Autorità Regolatorie Europee ed Italiane. La Stavudina deve essere utilizzata solo quando non vi sono alternative terapeutiche e... [Leggi]

Farmaci antivirali: Zidovudina e Abacavir

I farmaci antivirali sono farmaci in grado di agire contro le infezioni provocate da virus. Diversi sono gli obiettivi della terapia antivirale; in particolare l'intervento antivirale può avvenire al momento della penetrazione del virus nella cellula, con un meccanismo di inibizione... [Leggi]

Infezione da HIV-1: l’FDA ha approvato la combinazione Emtricitabina, Rilpivirina e Tenofovir disoproxil

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Complera, una combinazione a dose fissa, comprendente Emtricitabina ( 200 mg ), Rilpivirina ( 25 mg ) e Tenofovir disoproxil ( 300 mg ), per la terapia dell’infezione da virus HIV.La dose raccomandata di Complera... [Leggi]

Edurant in associazione con altri farmaci antivirali nel trattamento dei pazienti adulti con infezione causata da virus HIV-1

Edurant è un medicinale contenente il principio attivo Rilpivirina, che trova indicazione in associazione con altri farmaci antivirali nel trattamento di pazienti adulti con infezione causata da HIV-1 ( virus dell'immunodeficienza umana di tipo 1 ), un virus che provoca la sindrome... [Leggi]

Inibitori dell'integrasi per il trattamento dell’infezione da HIV-1

I farmaci attivi contro l'HIV di tipo 1 ( HIV-1 ) che colpiscono l’integrasi virale, inibendo il passaggio strand-transfer di integrazione, sono ormai entrati nell'abituale uso clinico. Raltegravir ( Isentress) è il primo farmaco di questa nuova classe. Studi clinici in... [Leggi]

Impatto dei singoli farmaci antiretrovirali sul rischio di infarto miocardico nei pazienti infettati dal virus HIV

Il ruolo dell’esposizione a specifici farmaci antiretrovirali sul rischio di infarto del miocardio in pazienti infettati dal virus HIV ( virus dell’immunodeficienza umano ) è molto discusso in letteratura.È stato condotto uno studio caso-controllo... [Leggi]

Abacavir e Lamivudina versus Tenofovir ed Emtricitabina nella terapia iniziale dell'infezione da HIV-1

L'uso di combinazioni a dosi fisse di inibitori nucleosidici della trascrittasi inversa ( NRTI ) con un inibitore non-nucleosidico della trascrittasi inversa ( NNRTI ) o un inibitore della proteasi rinforzato da Ritonavir è raccomandato come terapia iniziale nei pazienti con... [Leggi]

Kivexa, combinazione di Abacavir e Lamivudina nel trattamento della infezione da HIV

Kivexa è un medicinale che contiene due principi attivi, Abacavir ( 600 mg ) e Lamivudina ( 300 mg ), ed è impiegato in combinazione con almeno un altro farmaco antivirale per il trattamento di pazienti di età superiore a 12 anni con infezione da virus... [Leggi]

Reyataz nel trattamento della infezione da HIV-1

Reyataz, il cui principio attivo è Atazanavir, è un farmaco antivirale che trova indicazione in combinazione con Ritonavir e altri medicinali antivirali per il trattamento degli adulti con infezione da virus dell’immunodeficienza umana di tipo 1 ( HIV-1 ), un virus che... [Leggi]

Trizivir nel trattamento dell’infezione da HIV e AIDS

Il virus dell’immunodeficienza umana ( HIV ) rappresenta una delle più grandi sfide per la salute pubblica globale. Nel 2007, UNAIDS ha stimato che 33.2 milioni di persone sono state infettate dal virus HIV.I regimi attualmente raccomandati per il trattamento... [Leggi]

Terapia ipolipemizzante di nuova prescrizione in pazienti con e senza infezione da HIV

Gli agenti antiretrovirali, in particolare gli inibitori della proteasi, possono influenzare in maniera negativa i livelli lipidici in pazienti con infezione da virus dell’immunodeficienza acquisita ( HIV ); tuttavia non è noto se la dislipidemia associata a HIV sia più... [Leggi]

Combivir: un’associazione di Lamivudina e Zidovudina nel trattamento della infezione da virus HIV

Combivir è un farmaco antivirale, contenente i principi attivi Lamivudina ( 150 mg ) e Zidovudina ( 300 mg ). Viene usato in associazione con almeno un altro farmaco antivirale per il trattamento dei pazienti con infezione da virus dell’immunodeficienza umana ( HIV ), il virus... [Leggi]

Infezione da virus HIV: Trizivir, una combinazione di Abacavir, Lamivudina e Zidovudina

Trizivir è un farmaco antivirale, contenente tre principi attivi: Abacavir ( 300 mg ), Lamivudina ( 150 mg ) e Zidovudina ( 300 mg ), indicato per il trattamento dei pazienti adulti con infezione da virus dell’immunodeficienza umana ( HIV ), il virus che provoca la sindrome da... [Leggi]

Infezione da HIV-1: Abacavir e Didanosina sono associati ad aumentato rischio di infarto miocardico

L’FDA ( Food and Drug Administration ) è stata messa a conoscenza dei recenti risultati dell’analisi dei dati del The Data Collection on Adverse Events of Anti-HIV ( D:A:D ) Study .Lo studio D:A:D è uno studio osservazionale di grandi... [Leggi]

Pegasys, controindicazioni ed interazioni

Pegasys, un Interferone alfa2a pegilato, presenta le seguenti controindicazioni:Controindicazioni• Ipersensibilità al principio attivo, agli Interferoni alfa o ad uno qualsiasi degli eccipienti• Epatite... [Leggi]

Infezione da virus HIV: gli inibitori della proteasi associati a rischio di infarto miocardico

I ricercatori del DAD study avevano in precedenza dimostrato un’associazione tra la terapia antiretrovirale ed il rischio di infarto miocardico. Non è chiaro se questa associazione differisca in... [Leggi]

Neuropatie farmaco-indotte

Molti farmaci presentano effetti indesiderati neurotossici. Il più comune tra questi è rappresentato dalla neuropatia periferica. Inoltre, la neuropatia può essere un effetto avverso... [Leggi]

Infezione da HIV: approvato negli USA Prezista, un inibitore della proteasi per pazienti non responder ad altri trattamenti

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Prezista ( Darunavir ), un nuovo inibitore della proteasi per l’infezione da HIV ( virus dell’immunodeficenza umana ) non responder ad altri... [Leggi]

Maggiore incidenza di perdita di peso tra i pazienti con co-infezione HIV-HCV trattati con duplice terapia

Osservazioni cliniche hanno indicato che i pazienti con co-infezione HIV-HCV possono andare incontro a perdita di peso durante duplice terapia. Ricercatori della University of Pennsylvania School of... [Leggi]

Fuzeon: Meccanismo d’azione e farmacocinetica

Introduzione Nei primi anni ’90, sono state introdotte terapie di combinazione con inibitori della trascrittasi inversa che hanno cambiato il modo di utilizzo dei... [Leggi]

Mutazioni non comuni al codone 103 della trascrittasi inversa di HIV-1 possono ridurre la suscettibilità agli NNRTI

La mutazione K103N nella trascrittasi inversa del virus HIV di tipo 1 ( HIV-1 ) conferisce resistenza agli attuali inibitori non-nucleosidici della trascrittasi inversa ( NNRTI ).Sono state analizzate... [Leggi]

Fuzeon: resistenza ed efficacia clinica

ResistenzaLo sviluppo di resistenza da parte dell’HIV nei confronti di tutti i farmaci antiretrovirali attualmente disponibili rappresenta la maggiore... [Leggi]

Efficacia di Acido Polilattico nella lipoatrofia associata ad HIV

La sindrome della lipodistrofia è associata all’impiego della terapia antiretrovirale altamente attiva ( HAART ), a base di inibitori della proteasi o di inibitori nucleosidici della trascrittasi... [Leggi]

AIDS: gli inibitori della proteasi aumentano il rischio di formazione di placche aterosclerotiche

Aids: gli inibitori della proteasi possono aumentare il rischio di placche aterosclerotiche a livello carotideo. Ricercatori dell’Università di Bari hanno sottoposto ad esame con ultrasuoni 293 pazienti con infezione da virus HIV – 1. ... [Leggi]

La terapia antiretrovirale basata sugli inibitori della proteasi si è dimostrata più efficace di quella con gli inibitori non-nucleosidici della trascrittasi inversa nei pazienti con anticorpi anti-HIV-1

L'obiettivo di questo studio è stato quello di confrontare l'efficacia clinica di regimi triplici anti-retrovirali basati sugli inibitori della proteasi e sugli inibitori non-nucleosidici della trascrittasi inversa ( NNRTI ) , in pazienti adulti positivi agli anticorpi contro HIV-1. ... [Leggi]

Il regime con 3 NRTI è meno efficace dei regimi contenenti Efavirenz nel trattamento iniziale dell'infezione da HIV-1

I regimi contenenti 3 inibitori nucleosidici della trascrittasi inversa ( NRTI ) rappresentano un'alternativa ai regimi contenenti inibitori non-nucleosidici della trascrittasi inversa ( NNRTI ) o agli inibitori della proteasi , nel trattamento iniziale dell'infezione da virus... [Leggi]

Lamivudina + Abacavir ( Epizicom ) nel trattamento della infezione da HIV-1

L’FDA ha approvato Epzicom, una combinazione di due farmaci antiretrovirali: Lamivudina ( 3TC, Epivir ) ed Abacavir ( ABC, Ziagen ).Lamivudina ed Abacavir sono due inibitori nucleosidici della trascrittasi inversa ( NRTI... [Leggi]

FDA ha approvato Truvada , una combinazione di due farmaci antiretrovirali

L’FDA ha approvato Truvada , una combinazione di due farmaci antiretrovirali, Emtricitabina ( 200mg ) e Tenofovir ( 300mg ).I due principi attivi sono già in commercio come... [Leggi]

Efavirenz, efficacia nel lungo periodo nei pazienti naive con HIV-1

I nuovi dati dello studio clinico BMS Study 006 hanno dimostrato il permanere per un lungo periodo della risposta virologica nelle persone infettate da HIV-1, trattate per 3 anni con un regime terapeutico a base... [Leggi]

Farmaci antivirali

Nel corso degli ultimi anni sono stati introdotti in clinica diversi farmaci per il trattamento delle infezioni... [Leggi]

In Europa il 10% dei pazienti con nuova diagnosi di infezione da HIV è resistente ad almeno un farmaco antiretrovirale

Nel corso dell’International AIDS Society Conference on Treatment and Pathogenesis ( Parigi 13-16 Luglio 2003 ) Ricercatori olandesi hanno comunicato che in Europa quasi il 10% dei pazienti con nuova diagnosi di infezione da HIV è resistente ad almeno un farmaco... [Leggi]

Farmaci antiretrovirali

Il National Institure of Allergy and Infectious Diseases ( NIAID ) ha redatto un report sull’attuale trattamento dell’infezione da virus HIV. Dal 1981, quando l’AIDS è stato per la prima volta riconosciuto , sono stati approvati una ventina di... [Leggi]