Gardasil potrebbe essere associato alla sindrome di Guillain-Barre


Secondo i Ricercatori dell’University of Medicine and Dentistry of New Jersey ( Stati Uniti ) esiste una chiara evidenza di un’aumentata incidenza di sindrome di Guillain-Barre nelle prime 6 settimane ( soprattutto nelle prime 2 ) dopo vaccinazione con Gardasil, un vaccino contro 4 sierotipi del papillomavirus ( HPV ).

Il rischio sarebbe tuttavia basso: 26 casi su 10 milioni nelle prime 2 settimane e 30 su 10 milioni nelle prime 6 settimane dopo la vaccinazione, contro un rischio di 5 su 10 milioni nella popolazione generale.

La sindrome di Guillain-Barre è una polineuropatia infiammatoria che si manifesta con paralisi progressiva agli arti. Nella maggioranza dei casi la malattia si manifesta entro 3 settimane dopo un’infezione, un intervento chirurgico o un’immunizzazione. Si ritiene che la causa della sindrome di Guillain-Barre sia di tipo autoimmune.
In un’alta percentuale di pazienti permane anche a distanza di 3 anni una debolezza muscolare residua. Un 10% circa dei pazienti va incontro a ricadute e al rischio di sviluppare una polineuropatia recidivante cronica.

I Ricercatori statunitensi hanno esaminato i dati del Registro VAERS ( Vaccine Adverse Event Reporting System ). Sono stati riscontrati 53 casi della sindrome di Guillain-Barre dopo vaccinazione contro il papilloma virus umano, nei soli Stati Uniti, tra il 2006 e il 2008.
In quasi i 3/4 dei casi la sindrome si è sviluppata entro 6 settimane dopo la vaccinazione. In più di 1/3 dei casi l’evento si è presentato nelle prime 2 settimane. ( Xagena2009 )

Fonte: Annual Meeting - American Academy of Neurology ( AAN ), 2009


Farma2009 Inf2009 Neuro2009

Articoli correlati

Pazienti con pancreatite autoimmune di tipo 1 o 2

Effetti collaterali e complicanze di Alemtuzumab nella sclerosi multipla

Malattie autoimmuni dopo trattamento con Alemtuzumab per la sclerosi multipla

Rischio di embolia polmonare in pazienti con disordini autoimmuni

Canale del potassio KIR4.1 come bersaglio immunitario nella sclerosi multipla

Sclerosi multipla e un nuovo meccanismo alla base dell’infiammazione

La vaccinazione contro la influenza da virus A(H1N1) è risultata associata a un piccolo, ma significativo, rischio di insorgenza di sindrome di Guillain-Barre, una grave malattia neurologica

Associazione tra orticaria cronica e autoimmunità

Associazione tra immunoterapia allergene-specifica sottocutanea e incidenza di malattia autoimmune, cardiopatia ischemica e mortalità

FDA ha approvato Xeljanz per l'artrite reumatoide