Duodart nel trattamento dell’iperplasia prostatica benigna

L'associazione precostituita di Dutasteride ( 0.5 mg ) e Tamsulosina ( 0.4 mg ) ( Duodart ) ha ottenuto l’approvazione in Europa per il trattamento dell'ipertrofia prostatica benigna moderata-grave e per la riduzione del rischio di ritenzione urinaria acuta e... leggi

Effetti indesiderati degli alfa-bloccanti: eiaculazione retrograda

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato finora 5 Alfa-bloccanti nel trattamento dei sintomi del tratto urinario inferiore: Doxazosina, Terazosina, Tamsulosina, Alfuzosina e Silodosina.Gli antagonisti alfa differiscono tra loro per la probabilità di causare eiaculazione anormale.Negli anni 80,... leggi

Controindicazioni all’impiego di Tamsulosina ed effetti indesiderati

La Tamsulosin ( Pradif ) è un alfa-1-bloccante che trova indicazione nel trattamento dei sintomi delle basse vie urinarie associate ad iperplasia prostatica benigna. Tamsulosin è controindicato nei soggetti con grave insufficienza epatica e con precedenti episodi di ipotensione ortostatica.... leggi

Sindrome dell’iride a bandiera associata alla Tamsulosina

Boehringer Ingelheim, in accordo con l’FDA, ha informato in medici del possibile presentarsi di una condizione denominata sindrome dell’iride a bandiera ( Intraoperative Floppy Iris Sindrome, IFIS ) intraoperatoria, che è stata osservata durante chirurgia della cataratta mediante tecnica di... leggi

Alta incidenza di alterazioni dell’eiaculazione con la Tamsulosina

Gli effetti del trattamento dei sintomi del tratto urinario inferiore, indicativi di un’iperplasia prostatica benigna, sono bilanciati dalla morbidità causata dalla terapia adottata. La chirurgia invasiva come la resezione transuretrale della prostata è associata a complicanze irreversibili ( impotenza ed... leggi

Specialità ( Italian version )