Avastin associato a chemioterapia nei pazienti con carcinoma metastatico del colon-retto dopo peggioramento della malattia tumorale: approvato dalla FDA

Roche ha annunciato che la FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato un nuovo impiego di Avastin ( Bevacizumab ) in combinazione con la chemioterapia con Irinotecan - fluoropirimidina oppure Oxaliplatino - fluoropirimidina per le persone con carcinoma metastatico del colon-retto (... [Leggi]

Il Fluorouracile induce ischemia miocardica con aumenti dei livelli plasmatici di BNP e acido lattico, ma senza disfunzione del ventricolo sinistro

Il Fluorouracile ( 5-FU ) rappresenta un pilastro della terapia del carcinoma colorettale; tuttavia questo farmaco ha un effetto clinico e subclinico sul cuore.È stato condotto uno studio allo scopo di chiarire patofisiologia, fattori di rischio ed effetti a lungo... [Leggi]

Panitumumab associato a FOLFOX4 versus FOLFOX4 da solo come trattamento di prima linea nei pazienti con carcinoma colorettale non-trattato in precedenza

Panitumumab ( Vectibix ), un anticorpo monoclonale completamente umano anti-EGFR ( recettore del fattore di crescita epidermico) che migliora la sopravvivenza libera da progressione, è approvato come monoterapia per pazienti con carcinoma colorettale metastatico e refrattario alla... [Leggi]

Risposta del tumore primitivo a chemioradiazione preoperatoria con o senza Oxaliplatino nel carcinoma rettale avanzato

È stato condotto uno studio per valutare la combinazione di Oxaliplatino ( Eloxatin ) con chemioradioterapia basata su Fluorouracile come trattamento preoperatorio per il carcinoma rettale localmente avanzato.Nello studio, 747 pazienti con adenocarcinoma resecabile,... [Leggi]

Impatto della giovane età su efficacia e sicurezza del trattamento nel carcinoma colorettale avanzato

Il carcinoma colorettale si manifesta in prevalenza negli anziani, ma circa il 5% dei pazienti ha età uguale o inferiore a 50 anni.È stato condotto uno studio per determinare se un’età giovane sia un fattore prognostico o se possa influenzare... [Leggi]

Chemioterapia sequenziale versus chemioterapia di combinazione per il trattamento del carcinoma colorettale avanzato

L’utilizzo ottimale di farmaci citotossici per il carcinoma colorettale avanzato non è stato definito.È stato condotto uno studio per valutare se il trattamento di combinazione sia migliore della somministrazione sequenziale degli stessi farmaci in pazienti... [Leggi]

Gefitinib, un inibitore di EGFR, in aggiunta alla chemioterapia per il carcinoma localmente avanzato di testa e collo

Uno studio ha valutato l’efficacia e la tossicità di Gefitinib ( Iressa ), un inibitore del recettore del fattore di crescita dell’epidermide ( EGFR ), aggiunto a concomitante chemioradioterapia e mantenuto in seguito, nel carcinoma localmente avanzato di testa e collo;... [Leggi]

Confronto tra diversi regimi di polichemioterapia per il tumore alla mammella in fase iniziale

Differenze moderate nell’efficacia tra le chemioterapie adiuvanti per il carcinoma mammario potrebbero influenzare le scelte di trattamento.Uno studio ha valutato tali differenze.È stata effettuata una meta-analisi dei dati di singoli pazienti da studi... [Leggi]

Studio RIBBON-1: chemioterapia con o senza Bevacizumab nel trattamento di prima linea del tumore alla mammella negativo per EGFR-2, localmente ricorrente o metastatico

Uno studio di fase III ha confrontato l’efficacia e la sicurezza di Bevacizumab ( Avastin ) in combinazione con diversi regimi chemioterapici standard versus quei regimi singoli per il trattamento di prima linea di pazienti con carcinoma mammario metastatico negativo per il recettore... [Leggi]

Chemioradioterapia concomitante versus accelerazione della radioterapia con o senza chemioterapia concomitante nel carcinoma avanzato di testa e collo

Un regime chemioradioterapico concomitante e radioterapia accelerata migliorano in modo indipendente gli esiti per i pazienti con carcinoma a cellule squamose di testa e collo, localmente avanzato.È stato condotto uno studio per valutare l’efficacia e la sicurezza... [Leggi]

Aggiunta di Bevacizumab alla chemioradiazione standard per carcinoma nasofaringeo avanzato a livello loco-regionale

Allo scopo di migliorare gli esiti per il carcinoma nasofaringeo avanzato a livello loco-regionale sono state valutate la praticabilità e la sicurezza dell’aggiunta di Bevacizumab ( Avastin ) alla chemioradioterapia.Pazienti di età superiore a 18 anni con... [Leggi]

FDA: approvato Zaltrap per il trattamento del tumore del colon e del retto in fase avanzata

La Food and Drug Administration ( FDA  ) ha approvato Zaltrap ( ziv-Aflibercept ) per l’impiego in combinazione con la chemioterapia FOLFIRI ( Acido Folinico, Fluorouracile, Irinotecan ) nel trattamento del tumore del colon e del retto nei pazienti adulti.Aflibercept... [Leggi]

Rischio di interazione potenzialmente fatale tra l'antivirale Brivudina e gli antineoplastici 5-fluoropirimidinici

Gli operatori sanitari sono stati informati riguardo all'interazione potenzialmente fatale tra Brivudina e 5-fluoropirimidine.La Brivudina ( Zecovir, Brivirac, Viruselect ) è indicata nel trattamento precoce delle infezioni acute da herpes zoster in adulti... [Leggi]

Capecitabina, Docetaxel, Ciclofosfamide ed Epirubicina adiuvanti per tumore al seno precoce

La Capecitabina ( Xeloda ) è un agente attivo nel trattamento del carcinoma al seno. Non è noto se l'integrazione di Capecitabina in un regime adiuvante contenente un taxano, una antraciclina e Ciclofosfamide migliori i risultati nel carcinoma mammario... [Leggi]

Trattamento della carcinosi peritoneale colorettale con chemioterapia sistemica

I sintomi e le complicanze del cancro metastatico colorettale ( mCRC ) differiscono in base ai siti metastatici. Vi è una scarsità di dati prospettici di sopravvivenza per i pazienti con carcinosi peritoneale da cancro del colon-retto ( pcCRC ).Sono stati... [Leggi]

Effetto del trattamento con Oxaliplatino, Fluorouracile e Leucovorina con o senza Cetuximab sulla sopravvivenza di pazienti con tumore del colon di stadio III resecato

La combinazione Leucovorina, Fluorouracile e Oxaliplatino ( FOLFOX ) rappresenta la terapia adiuvante standard per il carcinoma del colon resecato di stadio III.L’aggiunta di Cetuximab ( Erbitux ) a FOLFOX porta beneficio in pazienti con tumore del colon metastatico con... [Leggi]

Studio PETACC8: la aggiunta di Cetuximab alla chemioterapia adiuvante non offre alcun beneficio ai pazienti con tumore del colon di stadio III resecato

L’aggiunta di Cetuximab ( Erbitux ) a FOLFOX ha comportato beneficio per i pazienti con cancro del colon metastatico KRAS wild type.Tuttavia, lo studio PETACC8 è il secondo studio che ha testato Cetuximab nel trattamento adiuvante; i risultati dello studio N0147 USA (... [Leggi]

Somministrazione settimanale di Paclitaxel versus Docetaxel in combinazione con Capecitabina nel tumore alla mammella operabile

Uno studio ha valutato se il regime Capecitabina ( Xeloda ) e Docetaxel ( Taxotere ) seguiti da Fluorouracile, Epirubicina e Ciclofosfamide ( FEC ) o la somministrazione settimanale di Paclitaxel ( Taxol ) seguita da FEC potesse migliorare la sopravvivenza libera da recidiva nel carcinoma... [Leggi]

Dubbi sui benefici di Oxaliplatino nel carcinoma del colon in stadio II

L'impiego della chemioterapia adiuvante nei pazienti con cancro del colon in stadio II rimane controverso, per il fatto che molti di questi pazienti hanno una prognosi favorevole dopo intervento chirurgico. Anche nei casi in cui si opta per la chemioterapia, la scelta dei farmaci da... [Leggi]

Bevacizumab più chemioterapia a base di Oxaliplatino come trattamento adiuvante per il carcinoma del colon

Bevacizumab ( Avastin ) migliora l’efficacia della chemioterapia a base di Oxaliplatino ( Eloxatin ) nel carcinoma colorettale metastatico.È stato condotto uno studio allo scopo di valutare l’uso di Bevacizumab in combinazione con la chemioterapia a base di... [Leggi]

Trastuzumab nel trattamento del tumore gastrico HER2-positivo

I dati dello studio ToGA hanno mostrato che l’aggiunta di Trastuzumab ( Herceptin ) alla chemioterapia standard ( Capecitabina o 5-Fluorouracile e Cisplatino per via endovenosa ) prolunga in media la vita dei pazienti affetti dal carcinoma gastrico in forma aggressiva di quasi 3 mesi... [Leggi]

Bevacizumab nel trattamento adiuvante del carcinoma del colon di stadio II e III

Lo studio National Surgical Adjuvant Breast and Bowel Project C-08 è stato disegnato per valutare la sicurezza e l’efficacia dell'aggiunta di Bevacizumab ( Avastin ) alla terapia FOLFOX6 modificata ( mFOLFOX6; cioè, Fluorouracile per via infusionale/bolo, Leucovorina e... [Leggi]

Erbitux nel tumore metastatico del testa-collo in associazione alla chemioterapia: approvazione da parte dell’FDA

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Erbitux ( Cetuximab ) nel trattamento del tumore del testa-collo in fase tradiva ( metastatico ), in combinazione con la chemioterapia.Cetuximab ha dimostrato, associato alla chemioterapia, di migliorare la sopravvivenza di... [Leggi]

Radioterapia più concomitante chemioterapia adiuvante versus radioterapia da sola per il carcinoma nasofaringeo localmente avanzato

La pratica corrente di aggiungere chemioterapia adiuvante alla radioterapia per il trattamento del carcinoma nasofaringeo in stadio avanzato si basa sullo studio Intergroup-0099 Study pubblicato nel 1998; tuttavia, l'esito nel gruppo solo radioterapia in quello studio è risultato... [Leggi]

Irinotecan più S1 versus Fluorouracile e Acido Folinico più Irinotecan come chemioterapia di seconda linea per il carcinoma colorettale metastatico

Fluorouracile e Acido Folinico con Oxaliplatino ( FOLFOX ) o Irinotecan ( FOLFIRI ) sono ampiamente utilizzati come chemioterapia di prima o seconda linea per il carcinoma colorettale metastatico.Tuttavia, i regimi basati su infusione di Fluorouracile sono scomodi dal momento... [Leggi]

Risposta tumorale e possibilità di resezione secondaria delle metastasi epatiche da carcinoma colorettale in seguito a chemioterapia neoadiuvante con Cetuximab

La chemioterapia neoadiuvante per metastasi epatiche non-resecabili da carcinoma colorettale può ridurre la dimensione dei tumori per la resezione curativa.Uno studio ha valutato l'efficacia di Cetuximab ( Erbitux ) in combinazione con la chemioterapia in questo... [Leggi]

Antitumorali: Oxaliplatino e trombosi venosa profonda

La trombosi venosa profonda viene definita come l’ostruzione, parziale o completa, di una o più vene del circolo profondo degli arti inferiori ( e/o delle vene della pelvi ) o superiori.L’embolia polmonare è la complicanza più temibile della trombosi... [Leggi]

Chemioterapia adiuvante e terapia ormonale concomitanti versus sequenziali nel tumore alla mammella

La tempistica più appropriata per la somministrazione di chemioterapia e ormonoterapia è un punto cruciale nelle pazienti con carcinoma mammario in fase iniziale.È stato condotto uno studio allo scopo di confrontare l’efficacia della somministrazione... [Leggi]

Capecitabina versus il regime classico CMF come chemioterapia di prima linea per il carcinoma mammario avanzato

Uno studio ha confrontato Capecitabina ( Xeloda ) orale, somministrata in modo intermittente o continua, versus il classico regime con Ciclofosfamide, Metotrexato e Fluorouracile ( CMF ) come chemioterapia di prima linea per donne con carcinoma mammario in fase avanzata non-idonee a regimi... [Leggi]

Tumore nasofaringeo: l'aggiunta di Bevacizumab può rallentare la formazione di metastasi a distanza

L'aggiunta di Bevacizumab ( Avastin ) alla chemio-radioterapia standard è apparsa praticabile nel carcinoma nasofaringeo avanzato, probabilmente ritardando la progressione della malattia subclinica a distanza.Tra i 44 pazienti esaminati, non sono state osservate... [Leggi]

Capecitabina più Oxaliplatino rispetto a Fluorouracile e Acido Folinico come terapia adiuvante per il carcinoma del colon di stadio III

Uno studio multicentrico e randomizzato ha confrontato Capecitabina ( Xeloda ) più Oxaliplatino ( Eloxatin ) ( XELOX ) con bolo di Fluorouracile e Acido Folinico ( Leucovorin ) come terapia adiuvante per pazienti con carcinoma del colon di stadio III.Pazienti sottoposti... [Leggi]

Chemioterapia perioperatoria rispetto a sola chirurgia per l’adenocarcinoma gastroesofageo resecabile

Dopo resezione curativa, la prognosi dell’adenocarcinoma gastroesofageo non è favorevole.È stato disegnato uno studio di fase III per valutare il beneficio nella sopravvivenza generale di un trattamento peri-operatorio con Fluorouracile più Cisplatino... [Leggi]

Cetuximab più Irinotecan, Fluorouracile e Leucovorina come trattamento di prima linea per il carcinoma colorettale metastatico

È stato dimostrato che l’aggiunta di Cetuximab ( Erbitux ) a Irinotecan, Fluorouracile e Leucovorina ( FOLFIRI ) come trattamento di prima linea per il carcinoma colorettale metastatico riduce il rischio di progressione della malattia e aumenta la possibilità di... [Leggi]

Chemioterapia di induzione con Cisplatino e Fluorouracile da soli o in combinazione con Docetaxel nel carcinoma a cellule squamose localmente avanzato di testa e collo

A un follow-up minimo di 2 anni, lo studio TAX 324 ha mostrato un significativo beneficio di sopravvivenza con la chemioterapia di induzione con Docetaxel, Cisplatino e Fluorouracile versus Cisplatino e Fluorouracile nel carcinoma localmente avanzato di testa e collo.Sono stati... [Leggi]

Regime modificato con Docetaxel, Cisplatino e Fluorouracile con Bevacizumab nei pazienti con adenocarcinoma gastroesofageo metastatico

Uno studio ha valutato la sicurezza e l’efficacia di uno schema di somministrazione modificato di Docetaxel, Cisplatino e Fluorouracile ( regime DCF ) con Bevacizumab ( Avastin ) nei pazienti con tumori gastroesofagei avanzati.Pazienti precedentemente non-trattati con... [Leggi]

Infusione arteriosa epatica adiuvante e chemioterapia sistemica con o senza Bevacizumab nei pazienti con metastasi epatiche da carcinoma colorettale resecate

In uno studio è stato aggiunto Bevacizumab ( Avastin ) sistemico all’infusione arteriosa epatica adiuvante più terapia sistemica dopo resezione epatica per aumentare la sopravvivenza libera da ricorrenza.I pazienti sono stati assegnati in maniera casuale a... [Leggi]

Tumore alla mammella localmente avanzato HER2+: chemioterapia neoadiuvante con Trastuzumab seguita da Trastuzumab adiuvante versus solo terapia neoadiuvante

L'anticorpo monoclonale Trastuzumab ( Herceptin ) ha prodotto benefici riguardo alla sopravvivenza quando somministrato con chemioterapia a pazienti con cancro al seno in stadio precoce, operabile e metastatico con HER2 iperespresso o amplificato.I Ricercatori dell'Istituto dei... [Leggi]

Interferone alfa-2a versus terapia di combinazione con Interferone-2a, Interleuchina-2 e Fluorouracile in pazienti con carcinoma a cellule renali metastatico non-trattato in precedenza

Nel carcinoma a cellule renali metastatico, le combinazioni di Interferone alfa-2a, Interleuchina-2 e Fluorouracile producono tassi di risposta più alti e una maggior sopravvivenza libera da progressione rispetto ai singoli agenti.Uno studio ha confrontato la... [Leggi]

Cardiotossicità correlata a Trastuzumab in seguito a chemioterapia adiuvante a base di antracicline

Trastuzumab ( Herceptin ) ha dimostrato di migliorare il decorso clinico del carcinoma mammario HER2-positivo nella condizione metastatica, adiuvante e neoadiuvante. L'analisi congiunta degli studi National Surgical Adjuvant Breast and Bowel ( NSABP ) B-31 e North Central... [Leggi]

Terapia adiuvante con Docetaxel per il carcinoma mammario ad alto rischio e linfonodo-negativo

Un regime a base di Docetaxel, Doxorubicina e Ciclofosfamide è superiore a uno a base di Fluorouracile, Doxorubicina e Ciclofosfamide se utilizzato come terapia adiuvante in donne con carcinoma mammario linfonodo-positivo, ma il valore dei taxani nel trattamento della patologia... [Leggi]

Chemioterapia adiuvante con Fluorouracile più Acido Folinico vs Gemcitabina in seguito a resezione di tumore pancreatico

È stato dimostrato che la terapia adiuvante con Fluorouracile ( 5-FU ) porta beneficio ai pazienti sottoposti a resezione di carcinoma pancreatico ed è noto che la Gemcitabina ( Gemzar ) è il farmaco più efficace nella malattia in stadio avanzato ed è... [Leggi]

Impatto del tempo di trattamento generale su sopravvivenza e controllo locale in pazienti con tumore anale

È stato condotto uno studio allo scopo di determinare se un aumento della durata della radioterapia e del tempo di trattamento generale avessero un effetto negativo sul carcinoma anale.I dati provenienti dagli studi RTOG ( Radiation Therapy Oncology Group ) 87-04 e RTOG... [Leggi]

S-1 in pazienti con carcinoma a cellule renali metastatico refrattario a citochine

Uno studio multicentrico di fase II ha valutato attività e sicurezza di S-1 in pazienti giapponesi con carcinoma a cellule renali metastatico.Inoltre è stata esaminata la relazione tra risposta e livelli di espressione di mRNA degli enzimi coinvolti nel metabolismo del... [Leggi]

Panitumumab associato a FOLFIRI rispetto al solo FOLFIRI come trattamento di seconda linea in pazienti con carcinoma colorettale metastatico

Panitumumab ( Vectibix ) è un anticorpo monoclonale completamente umano anti-EGFR ( recettore del fattore di crescita epidermico ) che migliora la sopravvivenza libera da progressione nel carcinoma colorettale metastatico refrattario alla chemioterapia.Uno studio ha... [Leggi]

Beneficio della chemioterapia adiuvante per il tumore dello stomaco operabile

Nonostante la resezione potenzialmente curativa per il tumore dello stomaco, il 50 e il 90% dei pazienti muoiono per recidiva della malattia.Numerosi studi clinici randomizzati hanno confrontato la sola chirurgia con la chemioterapia adiuvante, ma mancano prove... [Leggi]

Unione Europea: Trastuzumab nel trattamento del carcinoma gastrico HER2-positivo

La Commissione europea ha approvato Herceptin ( Trastuzumab ) nel tumore gastrico HER2+. Herceptin era già statoapprovato per il trattamento del carcinoma mammario metastatico HER2+ e ER+.L'approvazione si basa sui dati dello studio ToGA che aveva preso in esame 3.800... [Leggi]

Chemioterapia per carcinoma di testa e collo localmente avanzato

Tra il 1990 e il 2000, è stato esaminato l'effetto della tempistica della chemioterapia non basata su Platino quando combinata con radioterapia.Uno studio ha valutato se la somministrazione contemporanea di chemioterapia e radioterapia, o la chemioterapia come terapia di... [Leggi]

Aggiunta di Bevacizumab a FOLFOXIRI come trattamento di prima linea del carcinoma colorettale metastatico

È stato dimostrato che il regime FOLFOXIRI ( Irinotecan, Oxaliplatino, Fluorouracile e Folinato ) è migliore rispetto a FOLFIRI ( Fluorouracile, Folinato e Irinotecan ) in uno studio di fase 3 su pazienti con carcinoma colorettale metastatico.I risultati di... [Leggi]

Chemioterapia per il carcinoma gastrico avanzato

Il tumore gastrico si classifica attualmente secondo nella mortalità per cancro globale. La maggior parte dei pazienti sono diagnosticati in fase avanzata, o sviluppano una recidiva dopo un intervento chirurgico con intento curativo. Oltre alle terapie di supporto e a... [Leggi]

Difetti nella riparazione del mismatch come predittori di perdita di efficacia della terapia adiuvante a base di Fluorouracile per il carcinoma del colon

Studi precedenti hanno indicato che pazienti con tumore del colon con instabilità dei microsatelliti ad alto livello e difetti nella riparazione dell’appaiamento difettoso del DNA, hanno una migliore sopravvivenza e non traggono beneficio da terapia adiuvante a base di... [Leggi]

Chemioterapia e radioterapia sequenziale e alternante ugualmente efficaci nella terapia del tumore della laringe

I pazienti con tumore della laringe trattati con cicli alternati di chemioterapia e radioterapia hanno esiti simili a quelli dei pazienti trattati con chemioterapia seguita da radiazioni secondo i risultati di uno studio clinico controllato pubblicato sul Journal of National Cancer... [Leggi]

Profilo di sicurezza di Avastin

Avastin, il cui principio attivo è Bevacizumab, è un anticorpo monoclonale disegnato in modo specifico per inibire il fattore di crescita dell’endotelio vascolare ( VEGF ), una proteina che svolge un importante ruolo nello sviluppo e nel mantenimento dei vasi sanguigni,... [Leggi]

Vectibix nel trattamento del carcinoma colorettale metastatico

Vectibix, il cui principio attivo è Panitumumab, trova indicazione nel trattamento dei pazienti con carcinoma colorettale metastatico, un tumore dell’intestino crasso che si è diffuso in altre parti del corpo.Vectibix è usato in monoterapia nei pazienti le... [Leggi]

Conservazione della laringe: dal confronto tra chemioterapia e radioterapia sequenziale o alternante non sono emerse differenze

Sia la chemioterapia di induzione seguita da irradiazione sia la chemioterapia e la radioterapia concomitanti sono considerate opzioni alternative alla laringectomia totale nei pazienti con cancro della laringe in stadio avanzato o carcinoma ipofaringeo.Ricercatori... [Leggi]

Inibitori del VEGF: Avastin

Avastin, il cui principio attivo è Bevacizumab, trova indicazione assieme ad altri farmaci antitumorali per il trattamento di: carcinoma metastatico del colon o del retto, in combinazione con chemioterapia contenente una fluoropirimidina ( per es. Fluorouracile-5 ); carcinoma... [Leggi]

Aggiunta di Bevacizumab al trattamento di prima linea a base di Fluorouracile nel cancro metastatico del colon-retto

Il tumore colorettale si manifesta soprattutto in persone anziane.Per fornire maggior valore statistico alla valutazione rischio/beneficio nei pazienti anziani, un gruppo di Ricercatori dell’UCLA ( University of California Los Angeles ) ha esaminato i benfici clinici di... [Leggi]

Correlazione tra ipertensione arteriosa e esito clinico nei pazienti con carcinoma colorettale sottoposti a trattamento di prima linea con Bevacizumab

L’ipertensione arteriosa che si presenta nel corso della terapia antiangiogenica è risultata correlata all’inibizone del pathway di VEGF ( fattore di crescita endoteliale vascolare ) e potrebbe rappresentare un possibile marcatore clinico dell’efficacia del... [Leggi]

Trattamento iniziale per il carcinoma colorettale metastatico: l’aggiunta di Cetuximab alla chemioterapia riduce il rischio di progressione

E’ stata valutata l’efficacia di Cetuximab ( Erbitux ) più Irinotecan, Fluorouracile e Leucovorina ( FOLFIRI ) come trattamento di prima linea per il carcinoma colorettale metastatico.Inoltre è stata esaminata l’associazione tra lo stato mutazionale... [Leggi]

Maggiore efficacia della chemioterapia di induzione con Cisplatino e 5-FluoroUracile in associazione a Docetaxel per la preservazione della laringe

La chemioterapia con Cisplatino ( Platinex ) e 5-FluoroUracile seguita da radioterapia nei pazienti che rispondono alla chemioterapia è un’alternativa alla laringectomia totale per i pazienti con tumore della laringe e dell’ipofaringe localmente avanzato.Un... [Leggi]

Chemioterapia e Tamoxifene nelle donne in postmenopausa con tumore del seno responsivo agli ormoni e con linfonodi positivi

Il Tamoxifene ( Nolvadex ) è il trattamento adiuvante standard per le donne in postmenopausa con tumore del seno positivo per il recettore degli ormoni.Un gruppo di Ricercatori ha condotto uno studio per valutare i benefici dell’aggiunta di chemioterapia alla... [Leggi]

Carcinoma squamoso localmente avanzato di testa e collo: Gefitinib in aggiunta alla terapia di prima linea

E’ stata valutata l’applicabilità, la tossicità e l’efficacia di Gefitinib ( Iressa ) aggiunto alla terapia di prima linea in modaliltà combinata per i pazienti con carcinoma squamoso localmente avanzato di testa e collo.Sono risultati... [Leggi]

Terapia neoadiuvante con Bevacizumab associata a chemioradioterapia nel cancro del retto

Uno studio ha valutato la sicurezza e l’efficacia della terapia neoadiuvante con Bevacizumab ( Avastin ) con chemooradioterapia standard nel carcinoma rettale localmente avanzato e ha valutato i biomarcatori per la risposta.In uno studio di fase I/II, 32 pazienti hanno... [Leggi]

Chemioradioterapia adiuvante per l’adenocarcinoma del pancreas operato

Benchè la chemioradiazione adiuvante sia comunemente utilizzata negli Stati Uniti per il trattamento del cancro pancreatico sottoposto a chirurgia, non esiste accordo sui benefici di questa terapia dal momento che i risultati degli studi clinici randomizzati sono... [Leggi]

Tromboembolismo in pazienti con tumore gastroesofageo in stadio avanzato trattati con chemioterapia di combinazione con antraciclina, Platino e fluoropirimidina

I dati relativi alla prevalenza e agli esiti degli eventi tromboembolici nei pazienti con tumore gastroesofageo in stadio avanzato, sottoposti a chemioterapia, sono limitati.E’ stata compiuta un’analisi esplorativa, prospettica, degli eventi tromboembolici in uno... [Leggi]

Chemioterapia adiuvante per tumore della mammella allo stadio iniziale in donne anziane

Le donne anziane non sono ben rappresentate negli studi clinici e i dati sugli effetti della chemioterapia adiuvante in queste pazienti sono scarsi.Uno studio ha valutato la non-inferiorità della Capecitabina ( Xeloda ) rispetto alla chemioterapia standard in donne con... [Leggi]

Sicurezza ed efficacia di Bevacizumab come prima linea con FOLFOX, XELOX, FOLFIRI e fluoropirimidine nel tumore colorettale metastatico

Bevacizumab ( Avastin ) migliora in modo significativo la sopravvivenza quando aggiunto a chemioterapia per il tumore colorettale metastatico.Lo studio BEAT ( Bevacizumab Expanded Access Trial ) ha valutato la sicurezza e l’efficacia di Bevacizumab più... [Leggi]

Xeloda nel trattamento del tumore al colon e al retto, del tumore gastrico, e tumore alla mammella

Xeloda è un farmaco antitumorale, contenente il principio attivo Capecitabina, che trova indicazione nel trattamento di: 1. carcinoma del colon ( intestino crasso ). Xeloda è indicato in associazione con altri farmaci antitumorali o in monoterapia nei pazienti sottoposti a... [Leggi]

Carcinoma del testa-collo recidivante o metastatico: modesto miglioramento della sopravvivenza con l’aggiunta di Cetuximab alla chemioterapia a base di Platino e Fluorouracile

Cetuximab ( Erbitux ) è efficace nel carcinoma a cellule squamose del testa-collo metastatico o recidivante, resistente al Platino.Uno studio, coordinato da Ricercatori dell’Antwerp University Hospital ( Belgio ), ha valutato l’efficacia di Cetuximab... [Leggi]

Studio EXTREME: Erbitux ha incontrato l’endpoint primario nei pazienti con tumore del testa-collo

Nello Studio EXTREME ( ErbituX in first line Treatment of REcurrent or MEtastasis head & neck cancer ), di fase III, Erbitux ( Cetuximab ), associato alla chemioterapia basata sul Platino ha incontrato... [Leggi]

Studio TABLE: Leuprorelina ogni tre mesi come trattamento adiuvante nei pazienti in premenopausa con carcinoma mammario con linfonodi positivi

La soppressione dell’attività ovarica con agonisti dell’ormone di rilascio dell'ormone luteinizzante ( LHRH ) è un efficace trattamento adiuvante per le donne in premenopausa con tumore del seno ER positivo ( ER: recettore dell’estrogeno ).... [Leggi]

Fistola tracheoesofagea associata ad Avastin

Roche ha comunicato importanti e nuove informazioni sulla sicurezza relative ad Avastin ( Bevacizumab ). Tali informazioni riguardano l’insorgenza di fistola tracheoesofagea, verificatasi in uno studio che prevedeva la somministrazione concomitante di chemioterapia e radioterapia +... [Leggi]

Bevacizumab nel trattamento del tumore del colon-retto avanzato, carcinoma mammario e carcinoma polmonare a non-piccole cellule

Bevacizumab ( Avastin ) è un anticorpo monoclinale, che agisce come inibitore del VEGF ( Vascular Endothelial Growth Factor ), in grado di inibire l’angiogenesi e la crescita tumorale. Nei... [Leggi]

Avastin, associato a Carboplatino e Paclitaxel nel carcinoma polmonare non a piccole cellule

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato l’impiego di Avastin ( Bevacizumab ) in associazione al Carboplatino e al Paclitaxel come trattamento iniziale sistemico dei pazienti con tumore... [Leggi]

Tumore del colon in fase precoce: più alta incidenza di mortalità tra i pazienti trattati con XELOX ed Avastin

Il Data Safety Monitoring Board ( DSMB ) ha richiesto l’interruzione dello studio AVANT che stava valutando il trattamento adiuvante del carcinoma del colon dopo intervento chirurgico. La... [Leggi]

Riduzione della performance cognitiva dopo chemioterapia in alcune donne con tumore alla mammella

Alcune donne che sono sopravvissute al tumore mammario sono andate incontro a declino cognitivo dopo chemioterapia. Uno studio compiuto da Ricercatori olandesi ha esaminato in modo prospettico i... [Leggi]

Pazienti trattati con chemioterapia: efficacia della Clorexidina nella mucosite

I pazienti con malattia tumorale, sottoposti a chemioterapia con 5-FluoroUracile vanno incontro spesso a mucosite, con notevoli problemi riguardo all’alimentazione.Uno studio ha messo a confronto gli effetti della Clorexidina ( Broxodin ) con l’applicazione di... [Leggi]

Bevacizumab, associato alla chemioterapia, allunga la sopravvivenza nei pazienti con tumore polmonare non a piccole cellule, non trattati

Un’analisi ad interim di uno studio di fase III, che ha valutato il trattamento di prima linea di Bevacizumab ( Avastin ) associato a Paclitaxel e Carboplatino nei pazienti con tumore polmonare non-a-piccole... [Leggi]

Due nuovi farmaci per il trattamento del carcinoma del colon-retto metastatico

Negli Usa l’FDA ha approvato due nuovi farmaci per il trattamento del tumore del colon-retto metastatico. Il Bevacizumab ( Avastin ) ed il Cetuximab ( Erbitux ) sono due anticorpi monoclonali, da somministrare per via endovenosa, che agiscono in modo... [Leggi]

Maggiore sopravvivenza tra i pazienti con carcinoma colo-rettale metastatico trattati con Bevacizumab e 5-FU / Leucovorina rispetto alla sola chemioterapia

Al 40° Annual Meeting of the American Society of Clinical Oncology ( ASCO ) è stato presentato uno studio clinico di fase II sull’impiego del Bevacizumab ( Avastin ) in associazione al 5-FluoroUracile (5-FU ) / Leucovorina rispetto al solo trattamento con 5-FU /... [Leggi]

L’associazione Bevacizumab e 5-FU / Leucovorina migliora la sopravvivenza tra i pazienti con carcinoma colo-rettale metastatico

Un’analisi combinata di uno studio clinico di fase III e di due studi di fase II ha valutato l’efficacia e la sicurezza dell’associazione Bevacizumab e 5-FluoroUracile ( 5-FU ) / Leucovorina nel trattamento del carcinoma colo-rettale metastatico. Lo studio ,... [Leggi]

Bevacizumab associato ad Irinotecan, Fluoruracile e Leucovorina migliora la sopravvivenza dei pazienti con carcinoma colorettale metastatico

Bevacizumab, un anticorpo monoclonale contro il fattore di crescita endoteliale ( VEGF ) , ha mostrato di possedere un’attività clinica promettente contro il carcinoma colorettale metastatico, in modo particolare in combinazione con i chemioterapici. Uno studio ,... [Leggi]

Novità nel trattamento del tumore del colon

Il Fluorouracile ha rappresentato la pietra miliare nel trattamento del carcinoma negli ultimi 40 anni. Ma solo nel 1990 è stato dimostrato che la terapia adiuvante con Fluorouracile ( 5-FU ) e Levamisolo era in grado di aumentare la sopravvivenza totale e la sopravvivenza... [Leggi]

Gli effetti benefici della chemioterapia post-operatoria nell’adenocarcinoma del colon sono limitati nel tempo

I risultati del NSABP ( National Surgical Adjuvant Breast and Bowel Project C-01 ), presentati nel 1988 avevano dimostrato che nei pazienti con adenocarcinoma del colon, la chemioterapia post-operatoria con MeCCNU ( detta anche, Semustina ) , Vincristina e 5-Fluorouracile era associata,... [Leggi]

Gravi eventi tromboembolici dopo terapia con Bevacizumab

Genentech ha inviato negli USA una Dear Health Care Provider Letter nella quale si informa di possibili gravi effetti indesiderati con l’impiego del Bevacizumab ( Avastin ).E’ stato... [Leggi]

Maggiore sopravvivenza per i pazienti con tumore del colon-retto avanzato trattati con Bevacizumab e regime FOLFOX4

Uno studio clinico di fase III ha mostrato l’efficacia del Bevacizumab ( Avastin ) associato al regime chemioterapico FOLFOX4 ( Oxaliplatino/5-FluoroUracile/Leucovorin ) nel trattamento di seconda linea del... [Leggi]

Chemioterapia ad alta dose associata a trapianto di cellule staminali ematopoietiche nel carcinoma mammario ad alto rischio

L’impiego della chemioterapia ad alta dose per il carcinoma mammario primario ad alto rischio è controverso. L’obiettivo dello studio è stato quello di verificare la sua efficacia nelle pazienti con 4-9 o più di 10 linfonodi ascellari... [Leggi]

La chemioterapia ad alta dose, associata a trapianto di cellule staminali, non presenta benefici rispetto alla chemioterapia convenzionale nelle donne con carcinoma mammario primario ed almeno 10 linfonodi ascellari positivi

La chemioterapia ad alta dose trova impiego nelle donne con carcinoma mammario primario e con 10 o più linfonodi ascellari. Queste donne hanno prognosi non favorevole. Lo studio, compiuto in diversi Centri Usa , ha arruolato 540 pazienti, assegnate in modo random a... [Leggi]

Aumentata tossicità e mancanza di efficacia del Rofecoxib in associazione alla chemioterapia nel trattamento del carcinoma colorettale metastatizzato

Nei tumori del colon-retto, sia primari che metastatizzati, è stata osservata un’iperespressione della cicloossigenasi 2 ( COX-2 ). Questo ha indotto a valutare l’impiego di un inibitorie COX-2 in associazione al trattamento chemioterapico nel trattamento... [Leggi]

Carcinoma del colon: la stabilità/instabilità del microsatellite come predittore del beneficio della chemioterapia con Fluorouracile

L’obiettivo dello studio è stato quello di verificare l’utilità della condizione di instabilità del microsatellite come un predittore del beneficio della chemioterapia con Fluorouracile nel carcinoma del colon di stadio II o III. Il... [Leggi]